Incontro con la Prima I dell’I.C. “Boer- Verona Trento”

Giorno 31 maggio, la classe 1– I della scuola secondaria di primo grado dell’I.C. “Boer- Verona Trento” ha incontrato, nel plesso Boer, Emanuela Candito, responsabile sostenitori dell’associazione Misolida.

Un appuntamento tanto atteso…

Nell’ambito del progetto Salute, durante l’anno scolastico gli alunni, guidati dalle docenti Maria Campo e Maria Pia Bonanno, hanno potuto conoscere, attraverso conversazioni, la lettura dell’opuscolo Agape, ricerche personali e di gruppo, …

… approfondimenti su tematiche scientifiche in particolare sull’emergenza malaria, la realtà del villaggio Umueme e della scuola Holy Angels che assicura l’istruzione a duecento alunni nigeriani bisognosi di affetto e di guida nei passi significativi della crescita umana.

Incuriositi della diversità del continente africano per tradizioni, risorse, colori, povertà, ingiustizia sociale, a poco a poco, gli alunni hanno avvertito la necessità di creare una rete amica con una classe del villaggio. Così, in prossimità del viaggio delle tre volontarie messinesi, con entusiasmo, hanno scritto una lettera in inglese raccontando un po’ di loro e delle loro giornate scolastiche.

Quanta emozione nei loro occhi quando Emanuela ha mostrato il video che ritraeva il villaggio, la scuola e la classe dei nuovi “amici a distanza”, amici che hanno ricambiato il gesto con una lettera e disegni.

All’incontro hanno partecipato anche gli alunni della 1L accompagnati dalla professoressa Giovanna Fagnani, referente del progetto Salute. L’amicizia nata nei banchi di scuola unisce realtà lontane e ben diverse ma basate su valori identici: la condivisione e il bene comune. E lo dimostra il desiderio della 1a L di unirsi dal prossimo anno alla “rete di amicizia” appena costruita. Non esistono barriere, il bene accomuna. Spontaneamente un’alunna ha chiesto se era possibile organizzare un gita al villaggio. La mia risposta: “non è possibile, forse da grande andrai…, andrete…”. Una risposta che apre orizzonti nuovi, inaspettati.

Donare…è la ricchezza che libera ogni cuore.

Misolida cresce ed “io sto con Misolida” aumenta numericamente portando luce e gioia nei cuori di chi dona e di chi riceve.

Autrice: Maria Campo


WhatsApp Image 2018 06 05 At 12.59.43(2)
WhatsApp Image 2018 06 05 At 12.59.43(3)
WhatsApp Image 2018 06 05 At 12.59.43(4)
WhatsApp Image 2018 06 05 At 12.59.43(5)
WhatsApp Image 2018 06 05 At 12.59.43


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LO SPIRITO che muove la Missione è la “formazione di nuove coscienze e cambiamento di mentalità per un nuovo umanesimo fondato sull’agape universale e sulla Missione gratuita”.

Vuoi far parte di questo cambiamento?